stele biologico.it webstore
torna alla home page consulta la mappa del sito un aiuto online per la navigazione registrati per accedere alla pagina del bollettino del visitatore e al nostro webstore sapori del parco
i bisceglia
l'azienda agricola
la missione
dicono di noi
dal fattore
contattaci
il gruppo
il frantoio
l'enoteca
per diventare nostri rivenditori
servizi e soluzioni per le aziende
condizioni di vendita per i consumatori
le risposte alle tue domande
i valori nutrizionali del nostro olio
le certificazioni dei nostri prodotti

Dal Fattore - A Mattinata

A Mattinata         Bollettino del Visitatore         Press Kit         Collegamenti utili

veduta di mattinata dal monte saraceno

MATTINATA è uno dei maggiori poli turistici del Gargano. Le sue rupi sono tra le più evocate. Le sue baie e la sua grotta tra le più ambite. La sua origine si ricollega a quella dell'antica città romana di Matinum, che raggiunse il suo massimo splendore nel secolo di Augusto.

Il poeta Lucano ricorda le sue selve di bosso (Phars., IX, 179-182). Il sommo Orazio per ben tre volte menziona Matinum: per i monti (Matina cacumina), per le api (apis Matinae) e per il naufragio del grande Archita (Archyta...litos parva Matinum). L'antica città probabilmente venne distrutta dai saraceni e, dopo il mille, il toponimo di Matinum non compare più nei documenti. Solamente nel 1103, in un diploma dato nella sede comitale di Monte Sant'Angelo dal normanno Guglielmo, si legge il nome di Matinata, derivante appunto da Matino. Cioè nata da Matino.

La nuova città, sorta su un poggio che guarda al mare, dovette subire le incursioni e i saccheggi dei predoni slavi, ungheresi e dei feroci pirati turchi che incendiarono "semel et iterum" perfino le chiese. In seguito, nel 1537 don Pedro di Toledo faceva costruire una torre di avvistamento sul monte Saraceno. Nel 1780 la città veniva razionalmente urbanizzata.

Già frazione di Monte Sant'Angelo, la città diventa Comune autonomo nel 1955. La città è superbamente dominata dal monte Saraceno (244 metri sul livello del Mare). Il monte, geologicamente un ammasso di mummoliti riferibili all'età dell'eocene, è stato abitato sin dall'età del neolitico. Per la sua posizione strategica divenne roccaforte dei saraceni, conservandone il toponimo.

Da un dirupo di questo monte Massimo D'Azeglio, romanzando la storia, fa precipitare in mare Ettore Fieramosca, ormai folle per la morte della sua Ginevra. (Fieramosca, invece, moriva in combattimento a Valladolid, in Spagna).

A Mattinata         Bollettino del Visitatore         Press Kit         Collegamenti utili

Azienda Agricola Bisceglia - Via Cesare Battisti, 72 - 71030 Mattinata - Italy
E-mail customers@biologico.it

   
 
 

© Copyright 1999-2002 Azienda Agricola Bisceglia - by evolutiva
dop gargano entra nel nostro webstore entra nel nostro webstore ordina velocemente per telefono torna alla home page torna alla home page